Articoli

Pride Park – Roma Pride 2012

By Giu 13, 2012 Giugno 15th, 2012 No Comments


15-16-17 giugno @Villa Gordiani

Per tutti i dibattiti e le serate è assicurato il servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana e viceversa.

VENERDI 15 GIUGNO

Ore 17,00 Apertura Roma Pride Park 2012.

Ore 17,30 -19,00 ‘Omo/lesbo/ transfobia: oltre il vittimismo. Pratiche e prospettive per superarle’ – coordina Riccardo Camilleri
Saranno con noi esponenti di istituzioni, associazioni, università per capire insieme quali pratiche siano già poste in essere e quali le prospettive per affrontare il tema della discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere.

Ore 19,15 – 21,00 Dal matrimonio al welfare individuale
Il cambiamento della società, il moltiplicarsi e il diversificarsi di esperienze, desideri e bisogni di ciascuna persona impongono una riflessione anche sulle rivendicazioni per le persone LGBTQI. Il documento politico ‘Vogliamo tutto’ esprime il percorso del movimento in questa direzione. Ce ne parlano le associazioni promotrici del Roma Pride 2012 insieme a Francesco Bilotta, docente di diritto privato università di udine, socio di avvocatura per i diritti lgbti – rete lenford.

21,30 ‘CORPI A CORPO’: performances e spettacoli su esplorazione e liberazione del corpo e dei corpi non conformi.

– Alessandra Celletti e il suo ecopianofono (concerto per pianoforte costruito con materiali di riciclo)
– Lilith Primavera (performance bodyart)
-Slavina (reading di letteratura erotica)
– Silent Beat! Sordi e sorde ballerine (perfomance di ballo )
– Eli Natali & Elisa Abela (electric duo)
– DJ CLASHMAMA

SABATO 16 GIUGNO

Ore 17- 18,30 Media e mondo LGBTQI – conduce Rosario Coco
Rappresentanti delle istituzioni, del mondo dell’informazione e dei media in generale si rapporteranno con la rappresentazione del mondo LGBTQI ragionando insieme sull’adozione di un codice di autoregolamentazione come è stato già fatto per minori e minoranze etniche nelle Carte di Treviso e Roma.

19,00-21,00 Corpi fuori norma – coordina Leila Daianis
Esperienze di autodeterminazione e liberazione che mettono al centro il corpo, contro ogni logica di controllo, marginalizzazione e disciplinamento. Lotte e rivendicazioni delle persone transessuali, transgender ed intersessuali.

21,30 ‘AVANTI POP’ – Performance e spettacoli che giocano sull’immaginario pop glbtqi, sulla sua rivisitazione e la sua spericolata re-interpretazione.

– Karl du Pigné Drag Queen Show
– Karaoke Paradise di Nikky & Mollinette
– Giulia Anania small show
– Astronza (oroscopo apocalittico)
– DJ SENTIMENTO & DJ GM POP

DOMENICA 17 GIUGNO

Ore 17 – 18,00 L’orgoglio della Memoria
In attesa che la legge 211/2000 istitutiva della Giornata della Memoria includa il ricordo dello sterminio sistematico di Gay, Lesbiche e Transessuali nei lager nazisti ragioniamo insieme agli esponenti delle diverse comunità come la memoria costituisce parte della nostra coscienza ed esperienza comune. esponenti.

Ore 18,30 – 19,30 ‘I gay stanno tutti a sinistra’ – Andrea Maccarrone intervista l’autore Dario Accolla
I GAY STANNO TUTTI A SINISTRA
Omosessualità, politica e società. L’opera affronta la varie fasi della questione omosessuale in Italia negli ultimi quindici anni prendendo in considerazione specifici aspetti politici, sociali e di costume. Si analizza l’atteggiamento ostile del ceto politico e le sue promesse elettorali tradite; si approfondisce, il ruolo del linguaggio della politica e dei media e si conclude con una descrizione dell’universo GLBT – fenomenologie comportamentali, percezione di sé, stereotipi adottati e introiettati.

Ore 20,00 – 21,30 Vogliamo tutto: Soggetti LGBTIQ e movimenti per un nuovo modello sociale
Dopo anni di “chiusura” del movimento LGBTIQ sulle proprie rivendicazioni specifiche, la crisi e le politiche di austerity spingono a costruire nuove alleanze con i movimenti sociali, per ripensare le pratiche di lotta comuni verso un nuovo modello di società.

Dalle 22: ‘SUI GENERIS’ spettacoli e messe in scena.

– Serafino Iorli e Donatella Mei (cabaret/teatro)
– “Le Coccinelle – Sceneggiatura trans” (film di Emanuela Pirelli – presentazione e dibattito con l’autrice)
– “Vogliamo Tutto” – Mauro Mazzetti legge il documento politico del Romapride 2012
– DJ: LADY MARU & MAGENTA

EXTRA
Roma Rainbow Choir flash mob
Nell’area del Pigneto, una formazione ridotta del Coro Rainbow, si aggirerà scegliendo in estenporanea delle location adatte a delle micro esibizioni per contaminare e coinvolgere il quartiere.

Video in LIS sul documento politico del PRide
http://www.youtube.com/watch?v=Jbw77wsFwxI

Video per la depatologizzazione del transessualismo
http://www.youtube.com/watch?v=6-CtBBMVqTA

Video per raccolta fondi LIS per servizio interpretariato: http://youtu.be/IanHNeIiLwQ2

>>>> APPROFONTIMENTI <<<<

SERAFINO IORLI
Serafino Iorli fin da bambino non riusciva a mostrarsi su un palco se non travestendosi. Di questo psicodramma ha fatto un’arte. Una comicità intelligente che permette di ridere della cattiveria e dell’ignoranza. Ecco il teatro come terapia.Un trasformista folle e perfetto.
Nel suo spettacolo per il Pride Park 2012, Serafino Iorli entrerà nel mondo ecclesiastico trasformandosi in una Suora, in un Santo e, ispirato dagli ultimi avvenimenti di cronaca, nell’altissima santità del Papa che, udite udite, ha intenzione di devolvere 500mila euro a chi si oppone alle “unioni di fatto”. Serafino Iorli indicato da alcuni il Braghetti romano, conosciuto per il suo sguardo ironico sul mondo e la satira sociale leggera e surreale, anche in questa occasione, mantenendo uno stile pungente non rinuncia alla agilità nel passare da un personaggio all’ altro con estrema leggerezza.

GIULIA ANANIA
Cantautrice e poetessa, compositrice e paroliera. La passione musicale di Giulia proviene da un amore smisurato per la voce e lo spirito di Gabriella Ferri, per la musica popolare italiana, per il punk ’77 e la scena new folk indipendente internazionale. Queste realtà opposte si incontrano in canzoni dalle melodie dirette con una vena istintiva, grezza e rock ma talvolta caratterizzata da sfumature più acustiche,
trasognate e melanconiche.
http://www.giuliaanania.com/

LILITH PRIMAVERA
Lilith Primavera is a body performer and a conceptual situationist director.She deals with alternative worlds, private cosmos and collective nightmares. Lilith Primavera può essere fotocopiata in pezzi o intera, modificata o distribuita, sempre a patto che ciò non venga fatto a scopo commerciale. All Rights Reversed!
“Ostia Bitch”
di Lilith Primavera e Nita
Performance situazionista sadomaso? Gioco dei ruoli? Parafilia? O strumento chiave di lettura del sociale?
the Mistress: Lilith Primavera
the clown slave: Nita
the pic: Giorgio Coen Cagli
the music: Stefano 66k De Angelis
www.lilihprimavera.org

ALESSANDRA CELLETTI
Alessandra Celletti nasce in ambito prettamente classico, ma le sue esperienze musicali e artistiche si moltiplicano con improvvise deviazioni in un ambito musicale e creativo molto personale, rivolgendo la propria attenzione soprattutto al colore dei suoni e all’equilibrio dinamico tra le note; lontana dalle etichette, difficilmente catalogabile nei cliché preesistenti, trasversalmente capace di passare da un genere all’altro con un unico imprescindibile comun denominatore: il pianoforte.
L’ECOPIANOFONO è uno strumento musicale in grado di imitare e riprodurre il suono del pianoforte. Progettato dallo studio Alecci e Di Paola da un’idea nata insieme alla pianista Alessandra Celletti, la struttura esterna è realizzata interamente con materiali di riciclo. L’idea dell’ ecopianofono nasce in un momento in cui il problema dell’energia è particolarmente grave e in cui si sente la necessità di
trovare nuove fonti e nuovi sistemi di produzione energetici. Il suono prodotto dall’ECO-PIANOFONO si prefigge lo scopo di creare un’energia altamente assimilabile dagli individui che si dispongono nelle vicinanze della fonte sonora e che a loro volta possono diventare diffusori energetici puliti. L’energia prodotta dall’ECOPIANOFONO non inquina, non lascia scorie e grazie alle onde positive che disperde nell’etere, rende felici!

ELI NATALI & ELISA ABELA
Electric Duo
Affini quanto complementari, le due musiciste collaborano da un paio d’anni su diversi fronti. Insieme sperimentano la sinergia tra elettricità, voce e improvvisazione nel duo industrial Cometomama; con Vincenzo Drago e Salvo Fallico suonano con synt autocostruiti, voce e sax nel gruppo Urinate; e con la violoncellista Stella Veloce hanno dato vita al trio Eli Natali & the Moustaches, il cui primo album è in
fase di missaggio. Al Pride Park Eli Natali (voce e chitarra acustica) ed Elisa Abela (chitarra elettrica) eseguiranno alcuni brani riarrangiati della suddetta formazione Eli & The Moustaches.
www.reverbnation.com/eliandthemoustaches
www.elinatali.net

SLAVINA
Reading da RACCONTI EROTICI PER RAGAZZE SOLE O MALE ACCOMPAGNATE
Nata a Roma come Silvia Corti nel 1977, al debutto su Internet come mediattivista diventa Slavina. Illuminata dalla teoria queer dentro e (soprattutto) fuori dall’ambito accademico,comincia a navigare nel porno tra autoproduzioni e pellicole mainstream, lavorando sia sul set che come doppiatrice. Nel 2005 emigra a Barcellona e incontra il
movimento Post-porno che ha come obiettivo la creazione di nuovi immaginari legati al corpo e alla sessualitá.
Si muove tra Italia e Spagna organizzando eventi e laboratori di sperimentazione, traducendo le scrittrici e poetesse radicali spagnole e promuovendo la dissidenza sessuale.
Il suo blog di pornopolitica sovversivo e popolare è:
malapecora.noblogs.org

RACCONTI EROTICI PER RAGAZZE SOLE
O MALE ACCOMPAGNATE
Perrone Editore, 100 e poche pagine, 10 euro
Se l’amore esiste… dove si nasconde? La protagonista di questo libro non ha paura di trovarlo e quindi lo scova sempre: all’interno di una casa abitata esclusivamente da ragazze, in una dark room fumosa o tra le braccia di uno sconosciuto di cui non conosce il nome e neppure
comprende la lingua. Sensuali, ironici e spregiudicati, i racconti di Slavina sono dedicati alle ragazze sole o male accompagnate che vogliono riprendersi il diritto ad un incondizionato piacere. Senza nessuna reticenza Slavina racconta il desiderio e il vantaggio di arrendersi ogni volta che viene a prenderci, assecondandolo con gli occhi bene aperti.

LA KARL DU PIGNè
Nasce come drag queen nelle serate romane di Muccassassina. Nel corso della sua carriera ha lavorato in tutta Italia in discoteche, ristoranti drag e pubs. E’ stata l’artefice della prima scuola per drag queens, il Drag Queen College. Nel 2004 ha ideato e prodotto il primo calendario drag italiano, il Drag Queen College Movie Stars.
Organizza ogni anno il SanremoDrag, Miss Drag Queen College e, nei locali romani che ospitano le sue serate, ha un appuntamento settimanale per dilettanti drag allo sbaraglio dal titolo “La Corrada”. Per il cinema ha lavorato tra gli altri con Tinto Brass, Carmine Amoroso e Leonardo Pieraccioni. I suoi cavalli di battaglia sono Luz Casal, Shirley Bassey, Paola Cortellesi, Mina, Nina Simone e i brani anni 30 e 40. Ricopre il ruolo di presentatrice e di intrattenitrice durante le serate che organizza.

KARAOKE PARADISE
Torna a scaldare le notti romane il Karaoke più sguaiato della capitale. Inizialmente animato da uguale innocenti adesso è diventato una vera kermesse musicale di stonature e toni nettamente degenerativi. Non importa chi sei, da dove vieni, l’importante è cantare e buttare fuori tutta l’aria dai polmoni. Puoi uscire finalmente dalla doccia e cantare assieme a noi!

LE COCCINELLE – SCENEGGIATURA TRANS
documentario di Emanuela Pirelli
al termine dibattito con la regista, presenta Aurelio John Patierno.
Un travolgente ed emozionante docu-film, ma forse è meglio definirlo un musical, che racconta la storia di quattro artiste trans napoletane. Conosciutesi in strada negli anni ’70 hanno deciso di organizzarsi e fondare una compagnia di teatro e cabaret. Da allora ha avuto inizio una serie infinita di successi… “Canzoni neomelodiche, sesso, comunioni, battesimi e matrimoni: signore e signori benvenuti
nel magico mondo de Le Coccinelle!

Leave a Reply