OmicidiOmofobia

Coppia gay reagisce a insulti, pestata

By Giu 13, 2010 Giugno 13th, 2012 No Comments

Coppia gay reagisce a insulti, pestata

01 giugno 2010 — pagina 21 sezione: CRONACA

 

MILANO – La provocazione: «Uè, ricchioni, datele a noi le ragazze, ché tanto a voi non servono». La lite verbale. E poi i calci e i pugni, labbra che sanguinano, uno schiaffo al volto pure per una delle ragazze del gruppetto, colpevole di aver provato a difendere i due amici malmenati. Il copione dell’ aggressione omofobica si ripete nell’ epicentro della movida della città: le due di sabato notte, le Colonne di San Lorenzo, il piazzale davanti alla Basilica di San Lorenzo Maggiore col suo colonnato d’ epoca tardo impero romano e il perpetuo struscio di ragazzi e ragazzi con birra e cocktail in mano. A raccontare è G., 23 anni, laureando fuorisede e tirocinante: «Loro in tre, noi in quattro. All’ insulto il mio ragazzo risponde con un vaffanculo, perché se ci chiamano ricchioni se lo meritano. Mi arriva un pugno e un calcio, finisco a terra e sento che parte uno schiaffo anche per una delle due ragazze, che chiamano t… Quando mi rialzo, vedo il mio fidanzato che sanguina e loro che se ne vanno. Uno aveva la celtica sulla maglietta, il classico nazi di Forza Nuova». Hanno denunciato dopo un giorno e mezzo, G. e i suoi amici, ieri sera al commissariato di polizia Porta Ticinese: «Non credo nella giustizia – insiste G., di un anno più vecchio del compagno – e mi sembrava tutto inutile. Mi hanno fatto cambiare idea i colleghi di lavoro, che mi sono stati molto vicini: forse può servire per le indagini. Ma al momento, non siamo nemmeno andati da poliziotti e carabinieri, che pure erano dall’ altra parte della piazza anche se non avevano visto nulla. D’ istinto siamo andati nel locale accanto a farci una birra e una sigaretta per calmarci. Altre aggressioni? No, è la prima. Finora solo insulti, ma di quelli chissenefrega». Il bollettino dell’ omofobia dal gennaio 2010 parla di due omicidi, 24 aggressioni, 6 casi di estorsione, 3 di danneggiamenti. «L’ emergenza è reale – lamenta Marco Mori dell’ Arcigay milanese – ci sono gli estremi per un decreto sull’ omofobia. Noi saremo in piazza il 12 per un pride con i fischietti, come Harvey Milk». Solidarietà agli aggrediti arriva dalla deputata pd Barbara Pollastrini: «Il Parlamento abbia uno scatto di responsabilità, subito la legge contro l’ omofobia». Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per lesioni gravi sul pestaggio omofobo di via Fagutale del 25 maggio. Le immagini dell’ aggressione sono state riprese da una telecamera. – MASSIMO PISA

Leave a Reply