Articoli

Ancora omofobia in Tunisia

By Nov 30, 2019 No Comments

La comunità lgbt tunisina è costretta a subire condanne al carcere, intrusioni nella vita privata, test anali, in uno stato omofobico come quello tunisino. Il giurista conservatore Kais Saied al ballottaggio elettorale accusa, che chi aiuta i gay o i gay stessi, :”di ricevere fondi dall’estero per corrompere la nazione islamica». Di conseguenza la situazione potrebbe peggiorare. Le condanne per omosessualita sono aumentato creando un clima ancor piu’ pesante. Solo nel 2018 erano state del 60%. La deputata Khawla Ben Aïcha ha affermato : «Quello che abbiamo scoperto è che la polizia usa Sms, video privati e foto delle persone indagate, come prova della loro omosessualità. Ma l’uso di dati personali è proibito dalla legge! Accade perfino che se trovano foto di persone scattate ad esempio in Qatar, anche quattro o cinque anni prima, le usano ugualmente senza troppo tergiversare».

Luca Biagioni

Leave a Reply