ArticoliDirittoLGBTQI

Diritti: cinque anni di attesa senza nulla di fatto

By Apr 19, 2015 Aprile 21st, 2015 No Comments

10959705_1065981013428905_525939440677656972_nDiritti: cinque anni di attesa senza nulla di fatto – Si è tenuta ieri 18 aprile in Piazza del Parlamento una manifestazione per chiedere a gran voce i diritti delle coppie e delle persone omosessuali. A ridosso del grande mese del pride di Giugno (nella capitale si sfilerà il 13 Giugno) le Istituzioni si dimostrano ancora sorde alla volontà da parte della comunità LGBTQI di poter avere dei diritti inalienabili. Il 18 aprile del 2010, ad esempio, la Corte Costituzionale emanava la sentenza 138-2010 che affermava la necessità da parte del legislatore di pronunciarsi per garantire questi diritti.

A distanza di cinque anni, nulla è cambiato. Anzi, promesse infrante e giochi di palazzo che non fanno altro che aumentare la frustrazione del mondo omosessuale. L’associazione Certi Diritti ha fortemente voluto scendere in piazza il 18 aprile 2015, nel quinto anniversario della sentenza, per chiedere a gran voce davanti a Montecitorio il diritto umano fondamentale: quello della famiglia. Il governo continua a non rispondere a situazioni che meritano diritti. Attorno a fine maggio, oltretutto, il governo dovrebbe esprimersi in merito alle Unioni Civili, uno specchietto delle allodole per il mondo gay visto che questo tipo di Unioni avrebbero un range di diritti non paragonabili a quelli che si otterrebbero col matrimonio egualitario. Dobbiamo attendere altri cinque anni per qualcosa di tangibile?

Dario Ghezzi

Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28/06/1988. Da sempre appassionato di letteratura, cinema e tv, è autore di tre romanzi autopubblicati per ilmiolibro.it. Da svariati mesi scrive per il blog Lanostratv.it e per un suo personale sito www.darioghezzi.it attraverso cui si fa promotore di idee e pensieri, tra cui la lotta per i diritti lgbt.

Leave a Reply