Home Articoli ELEZIONI IN NIGERIA – CANDIDATO GAY FRIENDLY

ELEZIONI IN NIGERIA – CANDIDATO GAY FRIENDLY

1
0
CONDIVIDI

Nel 2019 ci saranno le elezioni in Nigeria, i candidati che vogliono cavalcare l’omofobia sono sempre essere presenti.Essi vogliono fare in modo che le leggi contro omosessuali siano sempre più severe. Questo perché alcuni candidati per essere sempre più conosciuti condannano aspramente omosessualita’. La polizia continua ad avere un atteggiamento solerte e omofobo verso i gay sapendo che facilmente potrà vincire facilmente un candidato omofofo. A Lagos la città più popolosa dell’africa con varìe scuse in un albergo hanno fatto una retate e hanno arrestato decine di persone.

La polizia ha arrestato 57 persone in un albergo all’interno di un club dove uomini vestiti da donne e usando sostanze proibite facevano un rito di iniziazione. Il personale dell’Albergo ha dichiarato che le persone presenti nell’albergo stavano partecipando ad un matrimonio. Comunque personale dell’albergo associazioni per i diritti umani e tassisti sono stati lo stresso arrestati. Anche se la polizia che è entrata nell’albergo sostiene che non solo era un rito di iniziazione fra uomini e che vi erano droghe psicofarmaci , in realtà vi erano sostanze che non sono proibite nel Paese e inoltre che non solo era un incontro fra persone omosessuali e anche se qualcuno aveva della droga non significa che era un festino. Inoltre nella regione di Ogun visto che comunque arrestare gay o arrestare persone che sono sospettate di esserlo è una regola. La polizia comunque usa l’arma più crudele più dei 14 anni di galera ricattare i gay estorcendo denaro.Candidato alle Presidenziale nel 2019 vicino ai diritti Gay è Donald Duke. Dello Stato di Cross River era governatore. Egli ha affermato che essere gay non deve essere criminalizzato. Donald Duke fa un distinguo solo le persone gay non devono esibirla pubblicamente Sembrerebbe che il candidato gay frendly affermi come avveniva in Italia si fa ma non si dice” e viene criticato dagli attivisti. In realtà il problema è la depenalizzazione saremo in questi paesi sempre in presenza di omofobia. Ma è da considerare che per evitare i ricatti della polizia specialmente in particolari villaggi sarebbero di moda riti di purificazioni. Alla fine ci si domanda è meglio votare il meno peggio per i nigeraniani.
Luca Biagioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here