ArticoliOmofobia

Jean Wyllys parlamentare gay ha lasciato il paese ed il seggio in Parlamento

By Feb 22, 2019 Febbraio 23rd, 2019 No Comments


Il deputato Jean Wyllys parlamentare gay dichiarato, ha dovuto lasciare il paese.Egli fa parte del  Partito socialismo e libertà ed è gay dichiarato: “Anche proteggere una vita minacciata è una strategia di lotta in vista di giorni migliori. Abbiamo fatto molto per il bene comune e faremo ancora molto quando arriverà un tempo nuovo, anche se con altri mezzi!“ Da questa dichiarazione si può considerare che con l’ era Bolsonaro in Brasile il mondo omosessuale non avrà una vita facile e non solo non vi sarà più in gay dichiarato in Parlamento. Il deputato ha rinunciato al terzo mandato. Il motivo della rinuncia e della decisione di allontanarsi dal paese è data dalle pesanti minacce di morte. Egli ha decisa di andare in Uruguay. La situazione del deputato è di vivere sotto scorta, dopo ondata omofobica e contro le minoranze di Bolsanero. Le grane per il deputato gay inizia quando partecipò al programma televisivo il “ Grande Fratello “ versione brasiliana nel 2005. Avendo vinto anche  lo show, è stato preso di mira con insulti e minacce false informazione. Egli era accusato perfino di pedofilia, e che ciò avrebbe fatto insulti ai cristiani. Entra nelle fila del PSOL in Parlamento nel 2010 e si batte per le coppie omosessuali. Inoltre, cerca di ottenere  per i  transessuali  ormoni gratuitamente. Inolte,  cerca di insegnare arabo a scuola, di difendere i lavoratori contro le discriminazioni sessuali. Inoltre la particolare inimicizia fra Wyllys e Bolsonaro è molto profonda acuita dall’omaggio che il Bolsanero al  torturato il Presidente Dilma Rousseff , ossia un colonello, che nel  triste periodo della dittatura governò.  La reazione a tale omaggio di Bolsonaro al colonello ha portato Wyllys a sputargli in faccia. Visto la situazione il deputato gay si aspetta una razionale vendetta

luca Biagioni

Leave a Reply