Home Articoli L’arte unisce: interviste a Ilaria Vallasciani

L’arte unisce: interviste a Ilaria Vallasciani

51
0
CONDIVIDI

[widgetkit id=1065]

 

L’ARTE UNISCE – Eccoci nuovamente all’appuntamento con la rubrica sui giovani artisti emergenti in vari ambiti della cultura. Il lavoro che stiamo svolgendo offre uno spaccato interessante su personalità che fanno dell’arte il proprio mondo con occhio particolare verso la comunicazione e lo sguardo alla società. Emerge l’importanza dell’arte come veicolo sociale. Secondo voi l’arte unisce davvero? Lo abbiamo chiesto alla giovane Ilaria Vallasciani.

Chi sei?
Vallasciani Ilaria 25 anni nata a Roma il 2/9/1988 e residente a Fregene provincia RM.
2. Da quanto tempo fai questo lavoro?
Il mio lavoro inizia dalla passione che ho da sempre per l’arte, lo scorso ottobre sono partita per Milano a fare un corso di wedding planner e confezionamento bomboniere, appena tornata ho intrapreso questo nuovo viaggio, mettendo insieme il mio lavoro e i miei hobby, come il dipingere sul vetro e creare oggetti.

3. 4 Aggettivi che useresti per descriverti
Intraprendente, coraggiosa, potenzialmente esplosiva ed eccletica.

4.Quando hai cominciato ad avvicinarti al mondo dell’arte?
Da che ricordo io, fin da piccola, ricordo che già all’elementari mi piaceva disegnare, dipingere, impasticciare con il didò.

5.Cos’è per te l’arte?
Bhe per me l’arte è un pò come l’aria, senza di essa potrei morire,baso quasi completamente tutta la mia vita sull’arte, in ogni cosa che faccio, dalle cose più banali a quelle più importanti, metto sempre un tocco della mia arte,che poi credo rispecchi la mia personalità.

6.Pensi che l’arte in un momento difficile come questo possa funzionare come veicolo di messaggi e cultura ?
Bhe si credo che l’arte è un ottimo mezzo di comunicazione, abbiamo molti quadri che spesso nel corso degli anni ci raccontano la storia del secolo in cui sono stati realizzati.

7.A che modelli ti ispiri?
In realtà non ho dei veri e propri modelli di ispirazione, amo dipingere molto la natura e gli animali.

8.Cosa pensi della riduzione delle ore di Storia dell’arte nelle scuole?
Credo che non sia stata per niente una buona idea, i nostri figli cammineranno per strada senza sapere la storia del loro paese! Io trovo che facendo cosi’ ci troveremo con un alto tasso di persone ignoranti.

9.Prossimi progetti?
Iniziare ad organizzare degli eventi, aprire uno showroom tutto mio e sicuramente in futuro vorrei continuare a fare dei corsi che arricchiscono il mio lavoro, in modo di avere un lavoro completo a 360 gradi, facendo tutto nel miglior dei modi.

10.Un opera che avresti voluto far tu?
La notte stellata di Van Gogh

11. A quale opera paragoneresti la situazione italiana?
L’urlo di Munch

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here