ArticoliLGBTQIOmofobia

Matrimoni gay e unioni civili: le differenze

By Mar 8, 2015 No Comments
Matrimonio-gay-unioni-civili

Matrimonio-gay-unioni-civiliMATRIMONI GAY E UNIONI CIVILI: LE DIFFERENZE – Buongiorno omosessuali e non e buona domenica. Dopo il post faceto e provocatorio scritto un paio di settimane fa, oggi torno su questo blog motivato da una riunione a cui ho partecipato lo scorso 5 marzo al Circolo Mario Mieli. Tra gli argomenti di dibattito è uscito fuori un tema fondamentale e non trascurabile. Cosa sappiamo davvero del matrimonio gay e delle unioni civili? Ebbene, dalla discussione si è potuto capire e riflettere su come, purtroppo, gran parte della comunità LGBTQ sia all’oscuro di queste differenze e spesso prediliga il concetto di “unioni civili” che però rappresentano un arma a doppio taglio. Ammetto di essere anche io un po’ ignorante in merito e per chiarire dei dubbi stamattina ho fatto un giro sul web e devo dire che molte delle mie conclusioni si erano rivelate esatte. Ho cercato di riassumere dei punti salienti di questa differenza, dando vita a questo post che può essere considerato quasi uno “specchietto” da leggere e rileggere per capire dove le nostre Istituzioni stanno sbagliando e dove potrebbero fregare la comunità LGBT.

MATRIMONIO GAY, diritti:

_ possibilità di ereditare in caso di morte del coniuge, di prendere decisioni sulla salute del partner, godere di sconti famiglia e avere tutele in caso di separazione.

UNIONI CIVILI, tra omosessuali e non. Diritti:

Quasi nessuno

Mi spiego meglio. Tra conviventi non c’è alcun diritto di successione ad esempio. Infatti, seppur il nostro ordinamento prevede il testamento, nel caso di morte di convivente è stabilito che, in caso di parenti naturali,  solo una parte di tale patrimonio potrà andare al partner e il testamento è facilmente impugnabile

PACS, cosa sono:

I Pacs sono dei patti di solidarietà su modello francese che prevede che due conviventi possano avere alcuni diritti firmando un patto, come ad esempio la cura del malato e le decisione sulla sua salute.

Capirete da voi, leggendo questo schema, cosa sia più fattibile per poter garantire agli essere umani gli stessi diritti. Ad oggi, nonostante le promesse del Governo Renzi, la possibilità di avere una legge in breve termine appare assai remota. Tuttavia, nelle nostre coscienze deve maturare l’idea che il matrimonio omosessuale è necessario e fare in modo che il mondo LGBT, compatto, possa vincere questa battaglia.

Dario Ghezzi

Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28/06/1988. Da sempre appassionato di letteratura, cinema e tv, è autore di tre romanzi autopubblicati per ilmiolibro.it. Da svariati mesi scrive per il blog Lanostratv.it e per un suo personale sito www.darioghezzi.it attraverso cui si fa promotore di idee e pensieri, tra cui la lotta per i diritti lgbt.

Leave a Reply