Articoli

Omofobia in Nigeria settentrionale

By Gen 25, 2020 No Comments

Durante una festa gay, nello capitale stato settentrionale della Nigeria, ossia a Kano, i corpi di polizia religiosa,incaricati di far rispettare la sharia, hanno avuto una soffiata e di acomseguenza, i corpi di polizia religiosa entrano nello locale dove una cinquantina di persone stanno festeggiando una festa di laurea universitaria. L’atto universitario, si è svolto All’Università Bayero. Circa 25 persone sono state scappate, mentre la polizia ha arrestano solo 15 persone. Inoltre altri sono riusciti a evitare le manette corrompendo la polizia. La polizia , comunque, non ho trovato nessun atto sessuale delle persone. Comunque, afferma il vice comandante Shehu Is’haq del corpo speciale, gli arrestati ” si trovano in un nostro centro correzionale, dove saranno ri-orientati e, a fine giornata, desisteranno dalla loro ostinazione e gireranno pagina“. Con violenze psicologiche fisiche e sessuali è l’atteggiamento rieducativo delle persone gay. Ancora il vice comandante afferma : “L’islam si oppone alle relazioni omosessuali, che sono tabù –Come istituzione, la nostra responsabilità è correggere i giovani che si stanno smarrendo e ricordargli che i musulmani devoti dovrebbero proibire gli atti omosessuali, che non saranno tollerati“. l’intento di questo corpo che è stato costituito nel 2003, che come citato sopra si chiama gli Hisbah Corps e avrebbe l’intento di prevenire atto contro la morale pubblica. infatti gli agenti sono entrati in una festa gay e non sarebbero dovuti entrare in una proprietà privata e ne arrestare alcuna persona , perchè non hanno commesso un reato. Ancora in un un raid in un’altra festa la polizia ha arrestato 26 uomini circa un mese fa vestiti da donna. inoltre i giovani gay sono ricattati per avere qualche soldo in piu’ oppure per chi governa susscitare scandali dalla stessa polizia civile

luca biagioni

Leave a Reply