Articoli

Omofobia nel ragusano

By Gen 16, 2020 No Comments

La vittima di un atto omofobico stava tranquillamente in un bar considerato, il quale era considertao bellicoso , attraverso i video di sorveglianza del stesso bar smentire che il ragazzo, avesse idee bellicose. E’ invece il padre di un ragazzo, che aveva insultato la vittima ad avere idee malsane . Il ragazzo si chiama Santo Randazzo ed ha 29 anni. Trasmesso il video nella trasmissione pomeriggio cinque dal salotto di Barbara D’urso si conforma la bellicosita’ del padre. Madre e figlio raccontano il fatto accaduto alla conduttrice:” Me ne stavo lì per i fatti miei, sono stato picchiato e nessuno è intervenuto. Erano sei mesi che mi torturavano perché sono omosessuale”. Inoltre nel racconto del ragazzo vi è un senso di sgomento per il fatto di essere costantemente insultato. “Me l’hanno quasi ammazzato e non hanno nemmeno chiamato l’ambulanza. Gliele hanno date per ucciderlo. E lo hanno minacciato anche qualche giorno fa”, così afferma la madre.

luca biagioni

Leave a Reply