ArticoliOmicidi

OMOFOBIA ROMANA

By Lug 22, 2018 No Comments
Una coppia gay è stata oggetto di un atto omofobo da partedi un cameriere  di un ristorante  in via domenico Fontana la ” Locanda Rigatoni”, vicino a piazza san Giovanni.Infatti al momento dell’ordinazione dei primi  si sn sentiti chiedete  se volevano il pecorino o il parmiggiano. l’omofobo cameriereal momento de cvonto sullo scontrino ha scrtto  «Pecorino NO, Froci- SI».
Di conseguenza i ragazzi si sono rivolti al cameriere che non era divertente ma il camerierte ha rincarato la dose scherzando e dicendo che era un errore dep computer.  I ragazzi avrebbero detto: “Guarda nessuno sta ridendo, sei una persona infantile, nessuno si è mai permesso di trattarmi in questo modo nella mia vita”. La proprietaria dopo trenta minuti di discussione avrebbe detto che non gli avrebbe fatto pagare il conto ma il cameriere ha rincarato la dose si è lamentato grazie al comportamento dei ragazzi avrebbe fatto una brutta figura con gli altri clienti. La  tendenza chele formazioneconservatrici e fondamentaliste si siamo unificate facendo in modo che l’atteggiamento omofoibico o di odio venga sdoganato. Oltre 20.000 chiamate vengono al call center del gay hel line ed è assurdo che una coppia gay nopn possa recarsi in un ristorante di Roma e passare una  serata serenamentee divertendosi senza essere apostrofata o schernita. Sempre attraverso al gay help line si chiederà al Sindaco della di Roma di ritirare la licenza al ristorante ” Locanda Rigatoni”. inoltre è stasto chiesto ai turisti di boicottare tale ristorante.
luca biagioni

Leave a Reply