Articoli

Palazzo Massimo alle Terme ( pillole di storia)

By Gen 4, 2020 Gennaio 5th, 2020 No Comments

Fu l’architetto Camillo Pistrucci, che su richiesta dell’ultimo discende della famiglia Massimo un gesuita di nome Massimiliano Massimo che sui suoi terreni nell’arco di tempo tra il 1883 ed il 1886 edifico il palazzo. Con la costruzione di Palazzo Massimo venne buttato giù un altro palazzo Peretti. In questo palazzo vi erano gli appartamenti di Sisto V. La struttura era all’interno della villa Peretti Montalto e passo di mano ai principi Massimo. Nel momenti che fu costruita la stazione ferroviara TERMINI di Roma, la villa scomparve definitivamente. Divenne un collegio dei gersuiti. Il palazzo in questione divenne di seguito, il primo regio liceo intestato ad ” ENNIO QUIRINIO VISCONTI”, quando smise di esistere dalla carta geografico lo stato pontificio venne espropriato dal Regno di Italia dopo l’occupazione di Roma nel 1870. La struttura nel 1975 fece parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo. Finchè l’Istituto Massimiliamo Massimo non fu trasferito nel 1960 all’EUR. Restaurato dallo Stato dopo averlo comprato dagli uffici centrali della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma è oggi diventato una delle quattro del sedi Museo nazionale romano
Luca Biagioni

Leave a Reply