Articoli

Religioni e discriminazioni delle persone lgbt

By Dic 4, 2018 No Comments

Le religioni sono esempio lampante che giustificano la discriminazione verso le persone Lgbt. Infatti la società di sondaggi “Pew Research” ha fatto una rilevazione in cui 87% di italiani i anche se la meta non sono praticanti afferma di essere cristiano . Il concetto discrimitorio del cristiano è qui ben definito in questa frase “tu non devi poter essere libero di vivere la tua vita perché io mi dico cristiano ed esigo di importi il mio volere” .

In Italia solo il 44% dei credenti è favorevole al matrimonio egalitario Di seguito sempre secondo il sondaggio circa il 56% è contrario. Secondo il 56% il matrimonio è fra un uomo e una donna Ancora fra le persone non credenti 83% è favorevole al matrimonio egalitario . La situazione in Europa è diversa il 58% dei cristiani praticanti è favorevole al matrimonio egalitario . La Finlandia uno dei paese molto integralista fra i praticanti solo il 30% e a favore dei diritti delle persone lgbt. Da considerare che che il paese finnico ha il più basso numero di credenti il resto della popolazione è abbastanza tollerante. Altri paesi Scandinavi il 65% è favorevole al matrimonio egalitario pur essendo credenti. La cifra supera fra non va oltre il 90% a favore dei diritti lgbt. I paesi sono Svezia e Danimarca
Luca Biagioni

Leave a Reply