ArticoliOmicidi

SGOZZATO DA DUE UOMINI IN UNA STANZA DELL’UNIVERSITA’

By Feb 15, 2019 Febbraio 23rd, 2019 No Comments

Un ragazzo algerino , in data 10 febbraio, rientrando nella sua stanza nella citta Universitaria a Taleb-Abderrahmane a Ben Aknoun, un comune vicino ad Algeri, è stato  aggredito  sgozzato ed ucciso e da due uomini, e  con il sangue è stasto scritto in inglese He is gay. Il ragazzo aveva 21 anni e a 21 anni la sua vita è stata spezzata. Il ragazzo che frequentava il 3 anno di medicina presso l’Università d’Algeri 1 in Ben Aknoun è nato Bordj Bou Arreridj a 200km dalla capitale del paese.  Il ragazzo era bisessuale o comunque così si considerava. Il giovane parlava quattro lingue arabo, francese, inglese e tedesco. L’associazione algerina LgbtiAlouen ha condannato «l’atto ignobile e motivato da un sentire omofobo». Dopo che Domenica sera verso le ore 22 i suoi amici hanno trovato il corpo e hanno fatto denuncia alla polizia. Inoltre l’associazione algerina LgbtiAlouen e le altre associazioni per i diritti umani e le ong, hanno chiedesto la depenalizzazione dell’omosessualità in Algeria, e la lotta contro l’omofobia.Le associazioni  vengono accusate da una parte della opinione pubblica algerina di “calpestando i valori e le fondamenta del popolo algerino, che non mostra tolleranza verso le persone omosessuali” e che i magistrati agiranno “contro chiunque voglia far stabilire leggi  che vanno contro le peculiarità del popolo algerino”. Intervistato da un giornalista tedesco sui diritti gay e sull’omofobia in Algeria il primo ministro Ouyahia tempo fa non ha voluto parlare di ciò perché : “l’Algeria è una società che ha le sue tradizioni e non non siamo coinvolti nell’universale corrente d’evoluzione”.  Con i versetti della Fātiḥa del Corano è stata organizzata  una manifestazione all’Università di Ben Aknoun, visto lo sdegno che ha portato omicidio. Inoltre, c è stato  nel cortile della Facoltà di Medicina anche con un minuti di silenzio. Tantissime persone sono intervenute per denunciare la situazione di mancanza di sicurezza al grido Justice pour Assil. Principalmente studenti hanno preso parte alla manifestazione.

luca biagioni

Leave a Reply