Articoli

Svolta ad U in Angola sull’omosessualità

By Mag 31, 2020 No Comments

Con un voto parlamentare, l ’Angola effettua una favolosa curva a U ed abbandona le leggi che aveva ereditato dal colonialismo portoghese nei confronti delle persone omosessuali bisessuali ed adesso invece di criminalizzarli li protegge. Quindi il concetto atti “contro natura” è ad oggi abolito. Secondo il vecchio codice essendoci una criminalizzazione del mondo gay , essi stessi rischiavano il carcere. Ma la discriminazione avvenniva anche se una persona veniva presa a lavorare, pur essendo gay. Il datore di lavoro gli costeva due anni di carcere. Pur avendo avuto l’indipendenza l’Angola nel 1975 aveva mantenuto le leggi contro il mondo Lgbt facendo in modo che chi voleva discriminare i gay sarebbe stasto protetto. Tutto ciò se avveniva nel sistema sanitario e nelle scuole. Diciamo, che L’Angola ha fatto dei passi avanti, togliendo il reato di omosessualità e norme contro omofobia. Ma in molti paesi non sono i trIbunali a decidere come avviene in India ma spesso è l’eredità del colonialismo.
luca biagioni
fonte il grande colibri

Leave a Reply