ArticoliOmofobia

TUNISIA DERUBATO UN RAGAZZO DA DUE UOMINI CONOSCIUTI SU FACEBOOK

By Feb 15, 2019 Febbraio 23rd, 2019 No Comments

Il due gennaio 2019 è stato derubato  un ragazzo tunisino  da due uomini.  Il ragazzo aveva conosciuto queste persone su Facebook. Pensando di fare cosa giusta, egli è andato ad una stazione di polizia per denunciare il furto. Come risposta la polizia lo ha sottoposto ad un test anale e lo ha arrestato. Quindo un epilogo un po tragico per il ragazzo. Inoltre, egli  per falsa testimonianza e per omosessualita’ il tribunale lo ha condannato a otto mes di reclusione con applicazione immediata. La reazione di Human Rights Watch nonché delle associazioni tunisine Damj e Shams dopo che il ragazzo aveva marcito in galera per 40 giorni si è fatta sentiere specialmente per il fatto che la polizia lo aveva arrestato per omosessualità e lo avevano costretto a fare un test anale. Anche se il governo tunisino aveva chiesto presso il Consiglio dei diritti dell’uomo  di porre fine a queste torture, ancora oggi secondo art 230 del cp tunisino i rapporti gay sono condannati e ancora oggi gli omosessuali tunisini sono vittimi di arresti e di stupri. Per chiedere la liberare del ragazzo 26anne, All Out in collaborazione con Shams ha inviato al primo ministro tunisino Youssef Chahed  oltre 25.000 firme raccolte . In relazione alla decisione del tribunale di Sfax, il   fondatore e copresidente di Urgence Homophobie, l’attivista francese Guillaume Mélanie ha espresso sdegno. Inoltre, l’ attivista francese Guillaume Mélanie era  era stato vittima a Parigi di un pestaggio in data 16 ottobre 2018. Secondo ciò che è stato detto da Shams in Tunisia sono aumentate le condanne contro i gay:
nel 2018 : 127
nel 2017 : 79
nel 2016: 56
Inoltre i tibunali hanno condannato a: sei mesi di carcere per sodomia sei settimane per furto due per comprtamento violento, due uomini in data  11-02- 2019
luca Biagioni

Leave a Reply