ArticoliCinema/letteratura/arte

Villa D’Este

By Set 18, 2020 Settembre 21st, 2020 No Comments

Il Governatore di Tivoli il cardinale Ippolito d’Este dal 1550 volle la costruzione della villa. Dall’architetto di corte Alberto Galvani fu realizzata la villa su una idea dal pittore, archeologo, architetto Pirro Ligorio. Quasi completate solo alla morte del cardinale, avvenuta nel 1572 le decorazioni delle sale del palazzo . Una fase di restauri che si concretizzarono nei lavori di riparazione del giardino e degli impianti idraulici, in un nuovo assetto del giardino e nelle migliorie delle fontane fu voluta nel 1605 per volere del cardinale Alessandro d’Este. Il Bernini fu coinvolto per Ulteriori lavori furono realizzati tra il 1660 e 1670. La villa ebbe un periodi decadenza perchè passo di mano in mano fino agli Asburgo. Successivamente i Duchi di Modena e Reggio decisero di dare il diritto regale al cardinale Gustav von Hohelohe. I duchi però misero un vincolo che il Cardinale fece delle miglioria al Palazzo. Ecco che il complesso ripresi i lavoro torno a splendere ed essere un luogo di cultura. Fra il 1920 e1930 vi furano fatti migliorie e restauri dopo che allo scoppio della prima guerra mondiale passo in mano dello Stato Italiano. Dopo i bombardamenti del 1944 che crearono danni alla Villa furono fatti restauri venne eseguita una radicale ristrutturazione. Le fontane dell’Organo e del “Canto degli Uccelli” furono le strutture restaurate.

Lb

 

Leave a Reply